Viaggiare con Peccati di Gola 568

Liguria

Genova

La cucina ligure è costituita da piatti della tradizione culinaria della Liguria ,  e’ una regione che comprende ingredienti legati sia alla produzione locale (come il preboggion  , che è un miscuglio  di erbe selvatiche), sia alle importazioni provenienti da zone con cui nei secoli, i liguri hanno avuto frequenti contatti (come il pecorino sardo, uno degli ingredienti del pesto).

Per storia, radici ed elementi che la compongono si può dire che quella ligure sia la vera cucina mediterranea . 

E’una  cucina povera, propria dalla gente di campagna, dai montanari e dai naviganti, composta  di alimenti semplici, comuni ed economici, che è tuttavia diventata costosa, ricercata e piena dei fasti antichi.

Volendo riassumere si può affermare che la gastronomia della Liguria si contraddistingua per sei grandi elementi:

1) le erbe selvatiche spontanee (maggiorana ,salvia, rosmarino,alloro , timo, ecc.)

Prebeggion

Prebeggion

Maggiorana, salvia, rosmarino, alloro,timo

Poi troviamo le primizie dell’orto di casa e del bosco (basilico Pra’,pomodori“cuore di bue”, zucchine  trombette,cipolle , patate quarantine genovesi, melanzane, asparagi e carciofi, funghitartufi della Val Bormida  , ecc.)

Quindi, mangiare a Genova significa gustare una cucina principalmente a base di legumi, pesce ed erbe selvatiche.
Chi vuole visitare questa città, prima di partire, è bene che sappia quali siano i piatti tipici di Genova, da non perder. La cucina tipica genovese è caratterizzata da numerosi piatti tradizionali, qui, vi riporto i più conosciuti.

Focaccia genovese

La focaccia è il piatto più tipico di Genova. I genovesi la mangiano a qualsiasi ora del giorno, da ora di colazione, inzuppata nel cappuccino, fino a quella di cena. Si  può trovarla in diverse versioni, le due principali sono quella classica all’olio, e quella al formaggio.

La focaccia genovese è davvero difficile da preparare in casa, tanto che anche gli stessi genovesi la comprano nei panifici.

Focaccia-genovese

Panissa

La panissa è uno dei piatti davvero più particolari di Genova, da assaggiare nei vicoli del centro storico presso le numerose  friggitorie. Si tratta infatti di una specie di polenta fatta con la farina di ceci, tagliata in bastoncini e fritta. La si può trovare anche presso le trattorie, e viene solitamente accompagnata anche da altre verdure fritte. Molto sfiziosa!

Panissa-genovese

Cima

La cima è un secondo piatto genovese, molto spesso servito anche come antipasto. Consiste in un pezzo di carne di vitello, tagliato a fettine sottili e ripieno con diversi ingredienti come piselli, uovo, funghi, pinoli, formaggio e alcune erbette aromatiche. La preparazione non è semplice, ma è un piatto molto amato dai genovesi, consistente e buonissimo!

Cima

Minestroni e zuppe

La cucina genovese, come quella ligure è basata principalmente sui legumi. Per questo a Genova ci sono numerose trattorie che offrono una grande varietà di minestre e zuppe calde/fredde a base di legumi, verdure e anche di pesce.

Il minestrone classico genovese è preparato con ingredienti come fagioli, pesto, patate e fagiolini. La minestra, fa parte della cultura genovese e anche se non siete amanti delle zuppe, vi consiglio comunque di provarne almeno una.

Minestrone-genovese

Pansotti con sugo di noci

I pansotti con il sugo di noci, sono dei ravioloni ripieni di erbe selvatiche, conditi con un sugo di noci fatto solitamente con la prescinseua e noci tritate. Un piatto tipico non affatto leggero ma sicuramente da provare.

Pansotti-genovesi

Pesto

Il pesto  non poteva ovviamente mancare. Uno dei must della cucina tipica genovese. Un condimento a base di basilico, pinoli, aglio, olio e parmigiano, che viene utilizzato non solo per condire la pasta, ma anche per insaporire minestroni, zuppe, focacce, torte salate e anche come base sulla pizza, al posto della passata di pomodoro.
Insomma, i genovesi lo usano davvero su tutto!

Tradizionalmente si usa mangiarlo con le trofie, patate e fagiolini. Da provare!Trofie-al-peste

Farinata

La farinata è un altro piatto a base di legumi e funge solitamente come piatto unico o secondo piatto. Si tratta di un impasto di solo farina di ceci, acqua, olio e sale. Il tutto viene cotto in forno ad una temperatura molto alta. Il risultato è una torta salata molto molto sottile. Un piatto gustoso, da accompagnare con formaggio o verdure. A Genova la si trova in tutte le trattorie e tortifici.

Farinata

Torta pasqualina

La torta Pasqualina è un’altra ricetta tipica genovese. Dal nome si capisce che è un piatto che si consuma durante il periodo di pasqua, ma in realtà la si mangia tutto l’anno.
Si tratta di una torta salata fatta con la pasta sfoglia e un ripieno di verdure, in diverse versioni. La versione più classica è quella preparata con il ripieno di bietole, piselli e carciofi, ma molto spesso lo si trova fatto solamente con bietole e prescinseua, una tipologia di formaggio cremoso con un sapore un po’ acidulo.

I

 

Pandolce e canestrelli

Il pandolce e i canestrelli sono due dolci tipici della tradizione ligure. Il pandolce è un panettone con uvetta, pinoli, mandorle e candidi, mentre i canestrelli sono dei biscotti di pasta frolla, a forma di margherita. La loro particolarità è quella di avere un aroma molto profumato, che generalmente è all’anice, alla vaniglia, al limone o al cacao.

Pandolce

Canestrelli

Panera

Si tratta si un semifreddo al caffè, tutto genovese. Il nome panera sta per “panna – nera”, in quanto alla panna viene aggiunta la polvere di caffè. Non la si trova ovunque, perché è un dolce molto caratteristico. Principalmente lo si trova sotto forma di gelato.

panera-liguria

Il viaggio a Genova termina qui, non dimenticatevi di provare tutto quando andrete in Liguria .